Questa sezione del catalogo comprende tutti i testi a stampa posseduti dalle biblioteche. Puoi effettuare ricerche in questa sezione attraverso il box di ricerca qui sotto.

Trovati 282015 documenti.

Mostra parametri
La ragazza del Club 27
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Biagini, Mauro

La ragazza del Club 27 : Milano, Porta Venezia: un'indagine della magliaia Delia / Mauro Biagini

Genova : Frilli, 2020

Supernoir. Bross

Abstract: Milano, quartiere di Porta Venezia. Un vivace microcosmo multietnico dove convivono borghesi e nullafacenti, giovani creativi da ogni parte del mondo e vecchi milanesi. Nella prestigiosa Torre Rasini risiedono i Morigi, una famiglia altolocata e integerrima agli occhi di tutti. L'unica macchia nella loro vita sembra essere la giovane Marianeve detta Neve, una ragazza ribelle e dal diminutivo beffardo, considerando la sua dipendenza dalla cocaina. Tra i tanti tatuaggi sul corpo, ne ha uno sul polso che mette i brividi: la scritta The 27 Club con sotto un teschio. Si rifà al leggendario elenco di artisti, tutti morti a 27 anni. Da Jimi Hendrix a Kurt Cobain, da Jim Morrison a Amy Winehouse. Anche Neve, a breve, compirà ventisette anni. Non ha amici, solo un cucciolo di bulldog, e la sua unica confidente è la vecchia magliaia Delia, sempre pronta a offrire calore umano a chi ne abbia bisogno. Finché una notte di luglio, il cadavere di Diana Morigi, madre di Neve, viene ritrovato nel parco. Qualcuno l'ha uccisa a coltellate. La prima indiziata è proprio la ragazza, che con lei ha sempre avuto un rapporto conflittuale. Ma le indagini condotte dal commissario Attilio Masini, uomo sensibile e amante di Schopenhauer, porteranno alla luce segreti e vizi inconfessabili dei Morigi e di tutte le persone che gravitano intorno a loro. Ognuno sembra nascondere un motivo per avere desiderato la morte di Diana Morigi. La soluzione del caso stenta a emergere e un nuovo omicidio complicherà le cose. E sarà ancora una volta la magliaia Delia, con il suo intuito speciale, a scoprire la verità. Spaventosa e inaspettata.

Il sassolino stanco e altre storie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gregory, Alice - Kirkpatrick, Christy - Hardiman, Eleanor <illustratrice>

Il sassolino stanco e altre storie : per rilassarsi prima della nanna / scritto dalla professoressa Alice Gregory e da Christy Kirkpatrick ; illustrato da Eleanor Hardiman

Einaudi ragazzi, 2020

Abstract: Una raccolta di storie pensate per accompagnare i bambini con serenità e dolcezza verso la nanna, basate sulla tecnica del mindfulness. Con la consulenza della professoressa Alice Gregory, studiosa della scienza del sonno e specializzata in tecniche di rilassamento, l'autrice Christy Kirkpatrick ha scritto delle brevi storie che aiutano a trovare la tranquillità?. Grazie anche alle illustrazioni dai toni pacati e calmanti, queste storie offriranno un valido strumento agli adulti per aiutare i bambini a trovare la tranquillità? necessaria e abbandonarsi al sonno.

Buongiorno, Sig. Balena!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Boughton, Sam

Buongiorno, Sig. Balena! : un libro con alette / Sam Boughton

Firenze [etc.] : Editoriale scienza, 2020

Abstract: Questi teneri cartonati con alette presentano ai più piccoli gli animali della savana e del mare. Nelle pagine riccamente illustrate sei bambini condividono "la scena", interagiscono e si scambiano saluti con rinoceronti, zebre, leoni, avvoltoi, elefanti, giraffe, balene, polpi, meduse, tartarughe, foche, squali ecc. Attraverso una tecnica mista di acquerello e collage, l'artista Sam Boughton dà vita a illustrazioni espressive e colorate, accompagnate da brevi ma rigorosi testi che danno informazioni aggiornate sugli animali. Età di lettura: da 4 anni.

L'arte di volerti bene
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Simone, Alberto <1956->

L'arte di volerti bene : prendersi cura di se stessi e far bene al mondo / Alberto Simone

Milano : TEA, 2020

Abstract: "Scoprire la nostra capacità di trasformare ogni esperienza negativa nel suo opposto. «Mai come in questa epoca storica l'umanità si trova in una condizione di disorientamento e impotenza di fronte a mutamenti di portata epocale e di difficile comprensione. Cambiamenti climatici devastanti, flussi migratori, disuguaglianze economiche, epidemie e pandemie, tutto sembra fuori controllo e non si capisce come tutto questo possa trovare risposte e soluzioni. Se l'ambiente non gode di buona salute, gli esseri umani non se la passano meglio. Mentre siamo impegnati a difenderci ogni anno da qualche nuovo virus, trecentocinquanta milioni di persone sono ufficialmente in cura per depressione clinica e le nostre relazioni non vivono un momento di gloria. Dei danni all'ambiente e alla salute, cosi come dell'infelicità a livello individuale non sembra importare molto a nessuno. Nell'attesa e nella speranza che emergano soluzioni utili a migliorare la nostra condizione, la proposta o anche la sfida di questo nuovo libro è ipotizzare che proprio perché è l'uomo e nessun altro ad aver creato queste condizioni, è dall'uomo che dobbiamo ripartire per provare a riparare i danni dentro noi stessi, e invertire la rotta. Chi ha letto i miei libri precedenti sa che la mia convinzione è che esista una precisa corrispondenza tra i problemi che osserviamo nel mondo fisico e quello che ho definito il nostro ecosistema interiore. È arrivato il momento di permettere alle persone di appropriarsi di conoscenze utili a cambiare se stesse e perseguire il diritto a una vita migliore e alla loro stessa felicità.» «È inutile andare a cercare nel mondo quel che non si riesce a trovare dentro di sé.» Tiziano Terzani"

Pocket isola d'Elba e Pianosa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bassi, Giacomo <1980->

Pocket isola d'Elba e Pianosa : il meglio, da vivere, da scoprire / Giacomo Bassi

2. ed.

Torino : EDT, 2020

Abstract: Caleidoscopio di colori e profumi, isola tra le più belle e affascinanti del Mediterraneo, l'Elba è un tesoro da scoprire in ogni angolo e in tutte le stagioni: le spiagge da sogno, i verdi boschi solcati da sentieri, i borghi medievali arroccati sui fianchi dalle montagne sono una continua gioia per gli occhi e per la mente. E poi c'è Pianosa, un paradiso naturalistico che reca ancora le tracce di un passato ingombrante ma suggestivo. Visitate le residenze napoleoniche, salite al Forte Falcone, godetevi il panorama dal Castello del Volterraio, passeggiate tra gli antichi borghi di pescatori. E se volete scoprire la vera essenza dell'Elba, indossate scarpe comode e salite in montagna, tra borghi e chiesette nascoste fra i boschi. In questa guida: Cartine di ogni zona; Itinerari tra vigneti, fortezze e monasteri; Il meglio dell'Isola d'Elba e di Pianosa: trekking, arte, architettura, shopping, spiagge, vita notturna.

Camminare può cambiarci la vita
0 0 0
Materiale linguistico moderno

O'Mara, Shane

Camminare può cambiarci la vita / Shane O'Mara ; traduzione di Elisabetta Spediacci

Torino : Einaudi, 2020

Abstract: Qual è il tratto che ci differenzia da tutti gli altri esseri viventi? Di solito in cima alla lista figurano la capacità di pensare e di parlare: sono due prerogative esclusive dell’uomo, non c’è dubbio. Eppure i nostri antenati, milioni di anni fa, per svilupparle si sono dovuti alzare in piedi e mettere in cammino. Il linguaggio e i pensieri umani si sono evoluti in modo tanto singolare proprio quando abbiamo iniziato a compiere spostamenti impossibili per qualsiasi animale. Siamo esseri mobili, in tutti i sensi. Oggi però, dopo aver tanto camminato, gli uomini si sono un po’ fermati, viaggiano ovunque ma in fondo sono sempre fermi. Shane O’Mara, che di mestiere fa il neuroscienziato, e che per passione non può proprio astenersi dal passeggiare ogni giorno, ci spiega in queste pagine perché sarebbe il caso di ricominciare a fare affidamento sulle nostre gambe: per essere piú in forma ma non solo, anche per essere piú creativi e piú aperti ad accettare le idee e i punti di vista degli altri. Camminare riduce lo stress e rallenta l’invecchiamento del nostro cervello, fa bene ai muscoli cosí come alla nostra socialità e alla nostra mente. E dopo aver letto questo libro non avremo piú scuse per non alzarci dal divano e fare una bella passeggiata. Camminare è la medicina di cui tutti abbiamo bisogno, da assumere a dosi regolari, grandi e piccole, un giorno sí e l'altro pure. È il superpotere che fa bene al corpo e allo spirito. Perché camminare non solo ci rende piú sani ma può anche aiutarci a diventare esseri umani migliori.

Cosa c'è in soffitta?
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vincenzi, Elisa <1974-> - Bolometti, Chiara <illustratrice>

Cosa c'è in soffitta? / Elisa Vincenzi, Chiara Bolometti

MIMebù, 2020

Abstract: Mangiadischi, macinacaffè, scaldaletto, calamaio… Parole strane quanto gli oggetti antichi e misteriosi che Chiara scopre durante una vacanza a casa della nonna. “E questo cos’è?”, “A cosa serve?”, domanda la bambina ascoltando le giocose filastrocche della nonna: così scopre che una volta il ferro da stiro si scaldava con le braci o che per andare in bagno si doveva uscire fuori di casa! E chissà che una vecchia macchina da scrivere non le metta voglia di raccontare le sue scoperte… Un albo capace di suscitare la nostalgia del lettore adulto e la curiosità dei bambini.

Il borghese Pellegrino
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Malvaldi, Marco <1974->

Il borghese Pellegrino / Marco Malvaldi

Sellerio, 2020

Abstract: A cinque anni di distanza dal suo primo, fortuito, caso criminale, Pellegrino Artusi è ospite di un antico castello che un agrario capitalista ha acquisito con tutta la servitù, trasformando il podere in una azienda agricola d'avanguardia. È stato invitato perché è un florido mercante, nonché famoso autore della Scienza in cucina e l'arte di mangiar bene. Oltre al proprietario, Secondo Gazzolo, con la moglie, completano il gruppo altri illustri signori. Il professor Mantegazza, amico di Artusi, fisiologo di fama internazionale; il banchiere Viterbo, tanto ricco quanto ingenuo divoratore di vivande; il dottor D'Ancona, delegato del Consiglio di Amministrazione del Debito Pubblico della Turchia; Reza Kemal Aliyan, giovane turco, funzionario dello stesso consiglio; il ragionier Bonci, assicuratore con le mani in pasta; sua figlia Delia che cerca marito ma ancor più avventure. Riunisce tutti non solo il fine conviviale, ma anche un affare in fieri. Sono infatti gli anni d'inizio secolo in cui la finanza europea si andava impadronendo del commercio internazionale del decadente Impero Ottomano. Accade che, tra un pranzo, un felpato attrito di opinioni e interessi, un colloquio discreto, viene trovato morto un ospite; è chiuso a chiave in camera da letto ma il professor Mantegazza è sicuro: è stato soffocato da mani umane. Circostanze che non collimano, passaggi segreti, colombi viaggiatori, tresche clandestine, fanno entrare ed uscire dalla scena, o agire coralmente, i personaggi, con la vivacità di un teatro brillante. E si adatta al luogo una sfumatura di gotico, in ironico contrasto con l'atteggiamento scientista all'epoca di gran voga. Marco Malvaldi, l'autore, si sente a proprio agio nell'ambiente fiduciosamente positivistico dell'epoca, rappresentato con allusiva esattezza (nell'epilogo del romanzo si spiega come tutto il contorno è storicamente vero). D'accordo con il suo eroe Pellegrino Artusi considera la buona cucina una branca della chimica, una scienza complessa, rigorosa e stuzzicante quanto la sublime arte dell'investigazione. Pellegrino Artusi è tornato e Marco Malvaldi lo fa rivivere in Il borghese pellegrino, una storia gialla dove la cultura, gli anni della belle époque e la politica chiamano a gran voce il lettore tra le pagine. Artusi si diverte nuovamente a fare il detective, ma la cucina e la chimica non vengono mai abbandonate. Il grande gastronomo è alle prese con un enigma irrisolvibile che sembra non trovare soluzione, ma la sua passione per la cucina anche stavolta lo aiuterà a risolvere, in modo imprevedibile, un caso di omicidio. Il cadavere che emerge nel nulla verrà identificato con una contesa e con un connubio tra scienza, intreccio ed arguzia. Malvaldi, ancora una volta, rende così omaggio, ad un gastronomo che ha segnato un’epoca e lo fa descrivendo la sua figura a tutto tondo e in modo complesso. Nel suo secondo centenario della nascita, Artusi è celebrato ed emerge, come sempre, per la sua ironia e per il suo modo di concepire il mondo come un grande piatto da servire freddo, con il coltello tra i denti. Il borghese pellegrino è un nuovo imperdibile episodio della vita investigativa di uno chef che amava la vita.

La Salita dei Saponari
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cassar Scalia, Cristina <1977->

La Salita dei Saponari / Cristina Cassar Scalia

Einaudi, 2020

Abstract: Solo un caso molto complesso può distogliere, anche se per poco, il vicequestore Vanina Guarrasi dalla caccia ai propri fantasmi e riportarla in azione. Anzi, qualcosa di più di un caso: un intrigo internazionale all'ombra dell'Etna. Esteban Torres, cubano-americano con cittadinanza italiana e residenza in Svizzera, viene trovato morto nel parcheggio dell'aeroporto di Catania; qualcuno gli ha sparato al cuore. L'uomo ha un passato oscuro, e girano voci che avesse amicizie pericolose, interessi in attività poco pulite. Eppure le indagini sono completamente arenate: nessun indizio che riesca a sbloccarle. Questo finché a Taormina, dentro un pozzo nel giardino di un albergo, si scopre il cadavere di Roberta Geraci, detta «Bubi». Torres e Bubi si conoscevano. Molto bene. Con l'aiuto della sua squadra e dell'immancabile Biagio Patanè, commissario in pensione che non ha perso il fiuto, Vanina riporterà alla luce segreti che hanno origine in luoghi lontani. Ma non potrà dimenticare gli incubi che la seguono fin da quando viveva a Palermo. Questioni irrisolte che, ancora una volta, minacciano di metterla in pericolo.

Non dire una bugia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Burke, Alafair <1969->

Non dire una bugia / Alafair Burke ; traduzione di Rachele Salerno

Piemme, 2020

Abstract: Quando il tuo sguardo è offuscato dall'amore, la verità è la cosa più difficile da vedere. Ellie Hatcher si è trasferita a New York da poco, e da poco lavora come detective al NYPD. Non ha ancora molta esperienza sul campo, ma il passato le ha già insegnato molto: a Wichita, nel Kansas, è cresciuta con un padre poliziotto che ha dedicato tutta la vita alla caccia di un serial killer, fino a morire in circostanze mai chiarite. Forse assassinato. O, forse, suicida. Anche se Ellie per molti anni si è rifiutata di crederlo. Un suicidio accertato sembrerebbe invece il caso a cui sta lavorando adesso. Julia, una ragazza di sedici anni, figlia di una ricchissima famiglia dell'élite newyorchese, viene ritrovata nella vasca da bagno con le vene tagliate, nella splendida casa dei suoi genitori nell'Upper East Side. Nonostante il biglietto di addio, alcuni elementi - prime fra tutti le testimonianze di chi la conosceva bene - fanno pensare che non si tratti di un atto volontario. In questi casi Ellie sa di dover seguire il suo istinto, che le farà scoprire ben presto che Julia non era affatto la persona che sembrava. La detective sarà costretta ad ammettere che dietro il suicidio di una ricca adolescente annoiata c'è una storia più complessa e oscura. Perché, a volte, basta una semplice bugia per allontanarci da quelli che ci vogliono bene, e da noi stessi. E Julia, di bugie, ne aveva dette parecchie.

Il passo del Muretto tra Valtellina e Grigioni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Masa, Saveria <1968->

Il passo del Muretto tra Valtellina e Grigioni : storia di una via dimenticata / Saveria Masa

Stampa : Fondazione Centro Giacometti ; Maloja : Fondazione Gaudenzio e Palmira Giovanoli, 2020 (Sondrio : Polaris, 2020)

Abstract: Si tratta della storia della strada del Muretto che collega Sondrio a Maloja. Racconta di luoghi, di eventi dimenticati, di persone che a lungo hanno percorso valli (la Val Malenco e la Bregaglia) troppo spesso ritenute marginali a causa della loro collocazione geografica; eppure il passo del Muretto ha favorito per secoli i transiti e i commerci tra l’Italia e la Svizzera. Quasi tutti gli studi sulla storia medievale e dell'inizio dell’epoca moderna, si sono focalizzati sui percorsi più noti, come il Settimo o lo Spluga; ora vien riconosciuto il giusto ruolo anche alla "strada cavallera" con questo studio che evidenzia come il tragitto più diretto che collega Sondrio a Maloja e, oltre, a Coira, sia stato, prima e durante l’occupazione della Valtellina da parte delle Tre Leghe, fino all’epoca napoleonica, di primaria importanza. La regione interessata, su entrambi i versanti, ha visto come protagonisti la gente di montagna, famiglie influenti, comunità intere, vicende belliche, il commercio del vino ed altro.

I cerchi nell'acqua
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Robecchi, Alessandro <1960->

I cerchi nell'acqua / Alessandro Robecchi

Palermo : Sellerio, 2020

Abstract: Ghezzi e Carella, i due poliziotti che i lettori di Alessandro Robecchi hanno già incontrato, seguono due casi che hanno poco a che fare con i normali ordini del giorno di un commissariato di PS. Ghezzi cerca un certo Salina, esperto scassinatore, che è sparito lasciando un sinistro messaggio alla sua donna. Glielo ha chiesto come favore personale lei, già habituée di quella che si chiamava una volta Buoncostume. L’irruente Carella, ufficialmente in ferie, è stato visto spendere e spandere in locali non troppo perbene, e girare con una Maserati fiammante. Il vicequestore Gregori vuole vederci chiaro e incarica proprio Ghezzi di indagare sul collega. Anche Carella ha un fatto personale di cui occuparsi, un dolore da lenire, come una febbre, ed è sulle tracce di un criminale appena uscito di galera. Il tutto mentre il capo Gregori e la Procura si dannano l’anima per un misterioso omicidio: quello di un artigiano, antiquario rinomatissimo. In un moltiplicarsi di domande, dubbi, colpi di scena, Ghezzi e Carella battono palmo a palmo una Milano sotterranea, feroce e sorprendente. Temperamenti opposti ed età diverse, l’uno morso da inaspettate nostalgie, l’altro deciso e spregiudicato, li avvicina la forte sensibilità per il dolore degli altri, sanno che ogni ingiustizia ha conseguenze che arrivano lontano, come cerchi nell’acqua.

La notte dei delitti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rickstad, Eric

La notte dei delitti / Eric Rickstad

Newton Compton, 2020

Abstract: Nella remota cittadina di Canaan, nel Vermont, una contesa giudiziaria scuote i sentimenti di pace e amicizia all'interno della piccola comunità. Le tensioni crescono e si risvegliano paure e pregiudizi. Persino gli amici di una vita si ritrovano a scontrarsi l'uno contro l'altro ed è solo questione di tempo prima che la violenza esploda. Quando il corpo di una ragazza adolescente viene ritrovato brutalmente massacrato proprio nella casa di uno degli avvocati coinvolti nel processo, la detective Sonja Test si convince che i due casi siano collegati. Più la giovane e inesperta detective scava a fondo nell'indagine per l'omicidio e più emergono segreti inquietanti, rimasti nascosti per decenni. Da subito appare chiaro che, dietro la facciata idilliaca del paesino immacolato, si nasconde in verità una fitta rete di menzogne, intrighi e perversione. Se davvero vorrà salvare altre vite innocenti, Sonja Test dovrà mettere a repentaglio la sua stessa vita.

Il diario segreto di Adrian Mole
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Townsend, Sue <1946-2014>

Il diario segreto di Adrian Mole / Sue Townsend ; traduzione di Carlo Brera

Sperling & Kupfer, 2020

Abstract: Adrian Mole ha più di tredici anni ma meno di quattordici e si sente, come ogni adolescente, il più sfortunato essere vivente sulla faccia della terra. Il suo umore ha l'andamento ondulatorio di un maremoto forza sette. Ogni cosa nella sua vita è una tragedia, ma allo stesso tempo anche un'occasione per farsi una fragorosa risata: i professori ingiusti, gli amici incasinati quanto lui, le enormi amarezze e le piccole gioie dei primi amori e due genitori sempre impegnati che non lo capiscono. Età di lettura: da 11 anni.

La rivolta dei bambini di Mantova
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Carpi, Pinin <1920-2004>

La rivolta dei bambini di Mantova / Pinin Carpi ; illustrazioni di Alessandro Sanna

Piemme, 2020

Abstract: Nel bosco, tra i rami degli alberi, ecco spuntare la faccia di uno, due, tre... tanti bambini. Poco lontano, le fiamme stanno divorando le loro case. Nel Ducato di Mantova, l'invasione dei "nomadi neri" del Nord ha messo le campagne a ferro e fuoco. A loro si uniscono i briganti e, fra razzie e rapimenti, per i contadini non c'è scampo. Rimasti senza adulti, i bambini si rifugiano nel bosco a costruire capanne e scivoli, giocare, raccogliere mirtilli, raccontarsi storie intorno al fuoco, la sera. Finché due di loro vengono arrestati e gli invasori raggiungono Mantova. Allora via, tutti fuori dal bosco, a salvare la città! Sarà la loro rivolta a cacciare l'oppressore e a restituire i figli all'abbraccio dei genitori. O meglio, i genitori all'abbraccio dei loro bambini coraggiosi. Da un maestro della narrativa per l'infanzia, un racconto senza tempo capace di parlare ai bambini, alle donne e agli uomini di oggi

Quando sarà il momento
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Archer, Jeffrey <1940->

Quando sarà il momento : La saga dei Clifton, 6 / Jeffrey Archer ; traduzione di Seba Pezzani

HarperCollins, 2020

Abstract: La misteriosa lettera che Alex Fisher ha scritto prima di suicidarsi potrebbe avere ripercussioni devastanti per molte persone, specie se il suo contenuto diventasse di dominio pubblico. Lo sa bene Sir Giles Barrington, posto di fronte a un bivio: sceglierà la carriera politica o proverà a salvare la donna che ama, prigioniera oltre la Cortina di ferro? Lady Virginia, ormai sull'orlo della bancarotta, dispera di trovare una via d'uscita. Finché non le presentano Cyrus T. Grant III, scapolo d'oro americano giunto a Londra per vedere la sua puledra correre ad Ascot. Sebastian Clifton è appena diventato amministratore delegato della Farthings Bank, ma deve sventare i continui attacchi dei suoi rivali, Sloane e Mellor, che non rinunciano alla speranza di appropriarsi della banca. Solo Priya, una bellissima ragazza indiana, riesce a distoglierlo dal lavoro. Peccato che i genitori di lei le abbiano già scelto un marito. Harry Clifton, intanto, è più che mai determinato a liberare dal gulag Anatoly Babakov, il cui libro sta conoscendo un successo senza precedenti. Ma succede ciò che nessuno si sarebbe mai aspettato, ed Emma deve prendere una decisione che potrebbe cambiare tutto... La storia dei Clifton e dei Barrington prosegue attraverso gli anni Settanta tra i colpi di un destino capriccioso e la speranza che nonostante tutto non li abbandona mai. Sesto capitolo dell'appassionante saga dei Clifton, che si avvicina al gran finale.

Il concerto dei gatti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rodari, Gianni <1920-1980>

Il concerto dei gatti / Gianni Rodari ; illustrazioni di Cecilia Cavallini

San Dorligo della Valle : Emme, 2020

Abstract: I tetti di una città, una banda di gatti musicanti ognuno con uno spartito diverso, un usignolo che secondo loro non azzecca una nota, un poeta affacciato alla finestra. E una secchiata d'acqua in arrivo..

Il topo dei fumetti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rodari, Gianni <1920-1980>

Il topo dei fumetti / Gianni Rodari ; illustrazioni di Martina Motzo

San Dorligo della Valle : Emme, 2020

Abstract: Un topolino dei fumetti, stanco di abitare tra le pagine di un giornale e desidoroso di formaggio, spiccò un bel salto e si trovò nel mondo dei topi di carne e ossa. Squash esclamò subito, sentendo odor di gatto... Età di lettura: da 4 anni.

Blanche e Claude
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Benjamin, Melanie <1962->

Blanche e Claude / Melanie Benjamin ; traduzione di: Federica Oddera

Vicenza : Pozza, 2020

I narratori delle tavole

Abstract: Parigi, 1940. L'esercito francese si è sfaldato come uno dei friabili pasticcini di Monsieur Escoffier e i nazisti dilagano per le strade della città. Occupano alberghi ed edifici storici senza alcun riguardo per il loro glorioso passato. Tra questi, l'Hôtel Ritz, in Place Vendôme, una delle sacre istituzioni della vita mondana parigina. Meta di principi e duchesse, di Marcel Proust e Sarah Bernhardt, di scrittori e stelle del cinema sin dal lontano 1898, quando ha spalancato per la prima volta le sue porte offrendo ai suoi ospiti bagni privati, telefoni in ogni stanza, luci elettriche e le più squisite creazioni di Auguste Escoffier - meringhe farcite di crema alla vaniglia, tournedos alla Rossini, saporiti pâté - l'Hôtel Ritz è di proprietà dell'omonima famiglia ed è il regno incontrastato di Blanche Ross e Claude Auzello. Capelli biondi, grandi occhi castani e un sorriso abbagliante, Blanche è approdata a Parigi negli anni Venti col sogno di diventare una diva del fiorente cinema francese del tempo. Sogno presto abbandonato nell'istante in cui si è imbattuta in Claude, un giovane che coi suoi modi pacati e sicuri ha subito conquistato il suo cuore di americana caparbia e irruente, pronta a infiammarsi contro le avversità del mondo. Dopo diciassette anni di vita vissuta insieme, e dopo aver coltivato e poi realizzato insieme l'ambizioso progetto di Claude di dirigere l'Hôtel Ritz, i due si ritrovano a occuparsi del prestigioso albergo non più per conto di Mme Ritz, la vedova di César Ritz, ma al servizio di arroganti ufficiali nazisti. La vita al Ritz è in apparenza sempre la stessa: la lussuosa opulenza, le maniere cortesi, le chiacchiere futili. Ma niente è come prima. Al posto della Garbo e della Dietrich adagiate sulle seggiole in pose seducenti ci sono ora Coco Chanel e la star del cinema Arletty, al posto di Picasso e Porter, i vari Hans e Fritz in uniforme. Troppo per Blanche Ross, americana infiammata dal coraggio e... maestra nell'arte dell'inganno.

Una lunga notte messicana
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mayault, Isabelle

Una lunga notte messicana / Isabelle Mayault ; traduzione di Camila Diez

Milano : Rizzoli, 2020

La scala

Abstract: Della valigia messicana Jamón aveva già sentito parlare. Era stata Greta, quella sua cugina piena di vita dagli occhi nerissimi e le labbra rosse come il fuoco, a raccontargli solo qualche anno prima come fosse stata trafugata dalla Spagna franchista e portata in Messico durante la Seconda guerra mondiale. Ma soltanto adesso che Greta è morta, Jamón se la ritrova davanti; è la sua eredità. Cuoio frusto, e all'interno vecchie scatole che contengono immagini rimaste invisibili agli occhi della Storia. Negativi, a migliaia, di fotografie che nessuno ha mai stampato, scatti di una guerra civile sconosciuta, firmati da chi inventò la professione di fotoreporter: l'ungherese Robert Capa, la tedesca Gerda Taro e il polacco David "Chim" Seymour. Colto alla sprovvista da quei ritagli traslucidi che sanno di polvere e lacrime, Jamón si trova di fronte a un bivio, incerto se mettere a parte il mondo di questa strabiliante testimonianza oppure continuare a proteggerne il segreto. Prenderà la sua decisione dopo avere riavvolto il nastro della vita delle tre donne che custodirono la valigia prima di lui, protagoniste fiere e determinate di un'epopea che riconduce Jamón alla lunga notte in cui l'eroismo e l'audacia di un manipolo di persone misero in salvo il prezioso materiale.