Questa sezione del catalogo comprende i libri di narrativa posseduti dalle biblioteche. Puoi effettuare ricerche in questa sezione attraverso il box di ricerca qui sotto.

Trovati 73445 documenti.

Mostra parametri
Il mistero del salmone rosso
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lossani, Chiara <1954-> - De Franceschi, Riccardo

Il mistero del salmone rosso / Chiara Lossani, Riccardo De Franceschi ; illustrazioni di Letizia Iannaccone

San Paolo, 2021

Abstract: Ben e i suoi compagni sono salmoni rossi nati nelle acque incontaminate di una sorgente alle pendici di un vulcano. Qui crescono, imparano a nutrirsi e a conoscere ogni angolo del loro piccolo mondo. Ma un giorno dai saggi anziani viene un annuncio stupefacente: il destino dei salmoni è quello di abbandonare la sorgente e raggiungere l'oceano fino a quando una voce segreta li richiamerà nel luogo dove sono nati. Comincia così l'avventuroso viaggio di Ben verso l'oceano. A guidarlo saranno l'istinto e il desiderio di svelare il mistero che circonda il suo destino personale e quello della sua specie. Una storia che immerge il lettore nell'affascinante mondo delle acque e delle creature che lo popolano, in eterna relazione tra di loro, con l'ambiente e con l'uomo.

L'universo in un granello di sabbia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Couto, Mia

L'universo in un granello di sabbia / Mia Couto ; traduzione di Vincenzo Barca

Palermo : Sellerio, 2021

Abstract: I grandi temi di oggi nei saggi civili di uno dei massimi scrittori contemporanei. Una riflessione sul grande potere della letteratura. Tra i massimi scrittori di lingua portoghese, Mia Couto è autore di romanzi tradotti in tutto il mondo in cui il fantastico può mischiarsi al realismo e la magia insinuarsi nella vita quotidiana e scardinarne gli ingranaggi. Ma non è solo romanziere, possiede un acuto e originale sguardo politico, e in questo libro si muove tra sociologia e letteratura, cultura e antropologia, biologia e ambientalismo. Couto ricorda con commozione e affetto la città della sua infanzia devastata da un ciclone tropicale nel marzo 2019. Analizza le debolezze e inefficienze dei governi africani, sottolineando le forzature della giustizia, l’incertezza dei diritti civili, la posizione subalterna della donna. L’ammirazione per le figure di Samora Machel, primo presidente del Mozambico indipendente, e di Nelson Mandela, lo porta ad annotare la loro più grande qualità: quella di voler conoscere e parlare con i propri avversari per capire il nemico e le ragioni che lo muovono. Sono questi alcuni dei temi del volume, che risplende della capacità di Mia Couto di costellare le sue riflessioni di piccole storie che nascono all’improvviso e hanno, in poche righe, la compiutezza e la felicità di un microracconto. Come quello della sarta portoghese che segue in Africa il figlio unico mandato da Salazar a combattere i negri, o quello del cacciatore di un villaggio nella foresta che, cieco, vede attraverso i sogni e chiede al fratello di fare una visita oculistica al suo posto dicendo «abbiamo gli stessi occhi». O la storia della balena spiaggiata su una costa del Mozambico, a cui i poverissimi abitanti strappano le carni prima ancora che sia morta. L’indole dello scrittore diventa uno strumento per immergersi nella complessità dei nostri tempi e nella trasversalità delle loro dinamiche. Ne scaturisce una riflessione al tempo stesso letteraria e critica, da narratore e da saggista, che ha l’ambizione di «pensare il mondo» per provare a comprenderlo.

La casa piena di cose
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rand, Emily <illustratrice>

La casa piena di cose = The house full of stuff / Emily Rand

Bologna : La Linea, 2021

Abstract: Il signor McDuff ama raccogliere gli oggetti che la gente butta perché crede che un giorno potrebbero tornare utili. Mo, un bambino del quartiere che si ferma sempre ad ascoltare le sue storie, un giorno rompe la propria bicicletta. La rabbia per l'incidente viene sostituita dalla meraviglia quando scopre che il signor McDuff l'ha riparata, facendola diventare più bella di prima. Questo piccolo gesto di generosità spinge tutti ad affidargli i propri oggetti rotti.

La caccia allo squarlo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Carroll, Lewis <1832-1898>

La caccia allo squarlo : un'agonia in otto spasimi / Lewis Carroll ; illustraioni di Peter Newell e Cinzia Ghigliano ; traduzione di Daniela Almansi

Orecchio acerbo, 2021

Abstract: Il poema che Carroll scrisse alcuni anni dopo Alice nel Paese delle Meraviglie, è un esempio grandissimo del nonsense di questo genio inglese. Il nonsense nasce qui addirittura prima del racconto: lo snualo è uno snark, una parola composta da shark (pescecane) e snake (serpente), un mostro sconosciuto che viene cercato da un bizzarro equipaggio costituito da un banditore, un lustrascarpe, un inventore di cappelli, un avvocato, un sensale, un segnapunti di biliardo, un banchiere, un fornaio famoso per il numero di cose che dimentica quando entra nella nave, un macellaio e un castoro. Alcuni studiosi hanno interpretato La caccia allo Snualo come un'allegoria della ricerca del Santo Graal, altri come una metafora dello scontro fra i partiti dei Whig e dei Tory, altri ancora come una perfida satira contro gli arrampicatori sociali o il mondo degli affari dell'Inghilterra guidata come un severissimo college dal rettore Regina Vittoria. Oggi possiamo leggere questo divertentissimo testo, qui ritradotto con cura in una nuova edizione con testo a fronte, come un semplice canto di allegra e profonda intelligenza.

Il commissario Ricciardi. In fondo al tuo cuore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

De Giovanni, Maurizio <1958-> - Terracciano, Paolo <sceneggiatore> - Nespolino, Alessandro <1971->

Il commissario Ricciardi. In fondo al tuo cuore / Maurizio De Giovanni ; soggetto di Maurizio De Giovanni ; sceneggiatura di Paolo Terracciano ; disegni di Alessandro Nespolino

Bonelli, 2021

Abstract: Napoli, nei caldi giorni estivi della Madonna dell'Assunta, il professor Tullio Iovine del Castello cade dalla finestra del suo studio. Si è suicidato o qualcuno lo ha buttato di sotto? I sospetti ricadono sull'ex guappo Peppino il Lupo che ha perso la moglie per un'errata valutazione del medico che, fra i suoi segreti, celava anche la relazione con un'amante. Quali sono le vere passioni che hanno scatenato il delitto e sulle quali dovrà indagare il commissario Ricciardi?

Cenerina ha una grande stoffa a fiori
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fu Wenzheng <illustratrice>

Cenerina ha una grande stoffa a fiori / Fu Wenzheng

Bologna : La Linea, 2021

Abstract: Cenerina è una piccola gazza con un carattere riservato che la porta a sentirsi sola nella foresta. Un giorno incontra un elefante tutto triste e ha un'idea: mettere a disposizione degli altri animali il suo talento nel cucito e il suo grande pezzo di stoffa a fiori per renderli felici! Pian piano il tessuto diminuisce, ma il cuore di Cenerina si riempie di nuovi amici, imparando la bellezza del dare senza aspettarsi niente in cambio.

Bigoudì
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Perret, Delphine <1980-> - Mourrain, Sébastien <1976->

Bigoudì / Delphine Perret, Sébastien Mourrain

Kite, 2021

Abstract: Bigoudì ha tutto quello che potrebbe desiderare: vive in un palazzo megagalattico, la sua vita è scandita da piacevoli appuntamenti quotidiani, ma soprattutto ha lui, il suo bibbi bello, il suo babà al rum, il suo cagnolino Alfonso. Quando una mattina lo trova sul tappeto addormentato per sempre, Bigoudì viene travolta da un dolore spaventoso quanto l’amore per lui: piange al cinema, per la strada, dal dentista, davanti alla tv con una sua foto sul divano. Bigoudì non vuole più rischiare di soffrire così, perciò decide di isolarsi da tutti e tutto. Non c’è nulla che potrebbe farla cambiare idea. O forse sì? Un albo dolcemente ironico sull’amore e il dolore della perdita, del lutto, che ci insegna che anche quando siamo disperati, può sempre succedere qualcosa di nuovo.

Il magico albero
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Blyton, Enid <1897-1968>

Il magico albero / Enid Blyton ; traduzione di Elena Papaleo ; illustrazioni di Jan McCafferty

Piemme, 2021

Abstract: Quando Joe, Beth e Frannie si trasferiscono in una nuova casa, un bosco incantato è alla loro porta. E quando scoprono l'albero lontano, si rivela l'inizio di molte avventure magiche! Unisciti a loro e ai loro amici Moonface, Saucepan Man e Silky la fata mentre scoprono quale nuova terra si trova in cima all'albero lontano. Sarà la terra degli incantesimi, la terra degli ossequi o la terra delle cose da fare come per favore? Vieni in un viaggio fantastico - ci saranno avventure in attesa di qualunque cosa accada.

Non ti senti speciale?
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Moffa, Marla M. <drammaturga e traduttrice> - Franchini, Agnese

Non ti senti speciale? / Marla M. Moffa, Agnese Franchini

Storie cucite, 2021

Abstract: "Non ti senti speciale?" chiede il piccolo Emanuele alle persone che incontra, dando per scontato che anche loro si sentano speciali di fronte alle tante meraviglie del mondo: le nuvole in cielo, i pesci nel mare, le stelle nella notte...In realtà, questa semplice domanda lascia stupiti perché è fin troppo facile dimenticare i regali quotidiani della natura. E così, il piccolo Emanuele incuriosisce i grandi, spronandoli a interrogarsi e a riscoprire la vera felicità.

Il coraggio nel vento di montagna
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Li, Yao <fumettista>

Il coraggio nel vento di montagna / Li Yao

Carthusia, 2021

Abstract: Quando il vento diventa pioggia e poi tempesta, a volte è proprio l'aiuto inaspettato di un amico silenzioso a farti scoprire il potere nascosto di affrontare la paura. Proprio come accade al piccolo protagonista di questo silent book.

L'allevatore di regine
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Niccolini, Francesco <1965->

L'allevatore di regine / Francesco Niccolini ; illustrazioni di Sonia Maria Luce Possentini

Carthusia, 2021

Abstract: Sansone è piccolo piccolo, ma ha grandi occhiali e un nome ancora più grande. Un giorno, con la sua classe, va dalle api di Anna e lì conosce un tipo strano, molto goloso e che non ricorda niente niente, si veste da astronauta e lo fa molto arrabbiare... Il ciclo della vita raccontato con l'aiuto delle api, attraverso una storia poetica dove un bambino riscopre l'incontro dei propri genitori e la straordinaria figura di un nonno che ha cominciato a dimenticare le cose.

I sogni di Sophia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bomann, Corina <1974->

I sogni di Sophia : i colori della bellezza / Corina Bomann ; traduzione di Rachele Salerno

Giunti, 2021

Abstract: New York-Parigi, 1929. A bordo di un transatlantico che la riporta verso l’Europa, Sophia, giovane e talentuosa chimica, ripensa alla catena di eventi che ha fatto crollare le sue illusioni: l’inatteso rifiuto di Darren, l’uomo che amava, e la perdita del lavoro dei sogni nell’azienda cosmetica di Helena Rubinstein, che ha deciso di cedere l’attività. Ma proprio quando tutto sembrava perduto, una misteriosa lettera ha risvegliato un barlume di speranza: il figlio che credeva morto potrebbe essere ancora in vita. Chi è l’ignoto mittente? E che fine ha fatto il bambino che ha perso il giorno del parto? Giunta a Parigi in cerca di conferme, Sophia si scontra inesorabilmente con un muro di silenzi e porte chiuse. Sperando di ottenere un posto nella filiale parigina, la ragazza decide di accettare la proposta di lavoro di Elizabeth Arden, che da tempo tentava di strappare alla rivale Helena Rubinstein la sua preziosa collaboratrice. Un’atmosfera completamente diversa accoglie la giovane chimica nella sede di New York: se gli uffici della Rubinstein avevano uno stile sobrio e maschile, il mondo della Arden è un tuffo nell’oro e nel rosa, splendente come il salone di una sovrana. Energica e imperiosa, con il suo caschetto di capelli rossi e la gonna a tubino, Elizabeth non nasconde l’odio e l’acredine verso la rivale di sempre. E quando inaspettatamente Helena Rubinstein torna alla ribalta, Sophia si ritrova suo malgrado al centro di una vera e propria “guerra della cipria” fra le due imperatrici del make-up. Il suo futuro, l’amore e la felicità saranno di nuovo a rischio...

La trionferà
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zamboni, Massimo <1957->

La trionferà / Massimo Zamboni

Torino : Einaudi, 2021

Abstract: Attraverso la storia incredibile di una terra dove la fedeltà al Partito era sacra e il vento dalla Russia soffiava forte, Massimo Zamboni fa i conti con la grande utopia del Novecento in modo davvero originale: al centro di questo appassionato racconto corale, ci sono l'Emilia e la cittadina di Cavriago, e le peripezie dei suoi abitanti. Quando nel 1919 spedirono un telegramma di solidarietà alla Russia rivoluzionaria e qualche mese dopo, nel giorno della fondazione dell'Internazionale comunista, Lenin nel suo discorso lodò il coraggio di "quell'angolino sperduto", che aveva cercato invano sulla carta geografica. O quando parteciparono alla "conferenza del secolo" al teatro di Reggio Emilia: un dibattito sull'opportunità di concedere l'autorizzazione alle riprese del film su Peppone e don Camillo. O quando, nel 1970, inaugurarono con "un brivido di commozione" il busto di Lenin nella piazza del paese, davanti a una delegazione ufficiale del Pcus. Per poi saltare fuori dai loro letti caldi a montare la guardia al monumento di bronzo minacciato da qualche tentativo di decapitazione. Sognatori e realisti, gente con la testa dura e un senso fortissimo di fratellanza, i protagonisti di questa storia sono donne e uomini dall'inesausta passione politica, cittadini del grande mondo, nelle cui vicende c'è tutta la forza e la persistenza, infine la nostalgia, di quello slancio ideale, folle e meraviglioso che li faceva sentire di essere dalla parte giusta. Con "una dose di commozione, una di sarcasmo, una di pratico ed emiliano senso di disincanto", Massimo Zamboni ha spesso scritto e cantato la dissoluzione di quel tempo, ma qui ce lo spalanca di fronte agli occhi intatto e pieno di vita, di rabbia e struggimento, regalandoci l'epica di una memoria da cui ripartire, l'epica di una terra dove la bandiera rossa sventolava piú in alto di tutti.

I figli del diluvio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Millet, Lydia

I figli del diluvio / Lydia Millet ; traduzione di Gioia Guerzoni

NNE, 2021

Abstract: Un'estate, un gruppo di famiglie si riunisce in una villa a due passi dall'oceano per trascorrere insieme una lunga vacanza. Per madri e padri significa passare il tempo tra vizi e alcol, in un infinito happy hour; mentre i figli, ragazzi e ragazze dai sette ai diciassette anni, lasciati a loro stessi, creano una comunità e si nascondono l'un l'altro l'identità dei genitori, cercando di non essere collegati in alcun modo a quegli adulti imbarazzanti. Ma l'arrivo di un diluvio devastante sconvolge i loro piani. Il piccolo Jack, ispirato da una Bibbia illustrata, decide di salvare più animali possibile; sua sorella Eve e gli altri ragazzini lo aiutano, raccogliendo viveri nelle case sugli alberi. Ma la tempesta infuria, distrugge la villa e le città, e per salvarsi i ragazzi sono costretti ad abbandonare i genitori, depressi e disorientati, per ritrovarsi da soli in un territorio caotico e irriconoscibile. Ironico e drammatico, crudo e fiabesco, "I figli del diluvio" è un romanzo vertiginoso, che parla di una società fragile che corre ciecamente verso il disastro, dove gli adulti hanno perso ogni visione e dove la speranza può esistere solo nella radicale innocenza dei bambini, che si affidano alla Natura trovando nuovi linguaggi, nuovi sguardi, nuove risorse per reinventare il mondo.

L'educazione sentimentale di Eugenio Licitra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Recami, Francesco <1956->

L'educazione sentimentale di Eugenio Licitra : l'Alfasud / Francesco Recami

Sellerio, 2021

Abstract: C'è stato un furto a Firenze, in via IX Febbraio. Refurtiva: mezza salsiccia arrotolata e un pezzo di pecorino. Erano in frigo e il ladro ha dovuto scassinare un lucchetto. Il bottino non è roba da ridere, in una casa di studenti dove si mangiano spaghetti aglio olio e peperoncino praticamente tutti i giorni. In città infuriano le lotte studentesche del 1977. Un abitante dell'appartamento in questione è stato selvaggiamente attaccato dalla canaglia fascista. Per i militanti dei gruppi di ultra sinistra si alza il livello dello scontro. In quella casa abita anche Eugenio Licitra, detto il Ragazzo, uno studente fuori sede iscritto al primo anno di Filosofia. Viene dalla lontanissima Ragusa, e ha la testa da un'altra parte. Pensa alle donne e all'amore, si accanisce sulla differenza fra concetti astratti e concetti concreti. Con due dei suoi conviventi stringe amicizia: sono Loriano, detto Loris, romagnolo, il cui unico interesse (oltre al genere femminile in generale) è l'elaborazione della sua FIAT Seicento Abarth. L'altro è il Saggio, corpulento studente di Medicina, stalinista e taciturno. E poi c'è il quarto inquilino, D., la vittima dell'assalto, militante di Lotta Continua, iscritto a Architettura. Ma non sta simpatico a nessuno. Il Ragazzo, Loris e il Saggio diventeranno un terzetto di eroi picareschi pronti a tutto: disquisire di Taxi Driver, salvare una ragazza in fuga dai suoi aguzzini, persino sfidare a duello con l'utilitaria truccata e potenziata una macchina simbolo degli anni Settanta: l'Alfasud. Questo romanzo-sarabanda gode di ospiti d'eccezione: da Martin Scorsese a Jean-Paul Sartre, da Wim Wenders a György Lukács, da Gramsci a Niki Lauda, senza trascurare il giovane Carlo Marx, Hegel, Wittgenstein, Freud e Massimo Cacciari. Sull'onda dei suoi personaggi e di questi autori L'educazione sentimentale di Eugenio Licitra è un'opera travolgente e felicemente indecifrabile: come gli anni Settanta.

Gli anni di cristallo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Renk, Ulrike

Gli anni di cristallo : il destino di una famiglia : romanzo / Ulrike Renk ; traduzione di Francesca Gimelli

Milano : Tre60, 2021

Narrativa Tre60

Abstract: Germania, 1938: dopo la terribile Notte dei cristalli, tra il 9 e il 10 novembre, la vita di Ruth Meyer e della sua famiglia non è più la stessa. La loro bella casa viene distrutta dalla furia cieca dei nazisti, e le violenze e le ostilità nei confronti degli ebrei aumentano di giorno in giorno. Chi può lascia la Germania per sfuggire a un destino inimmaginabile. Anche i Meyer cercano di ottenere i visti, ma le possibilità di lasciare il Paese in tempi brevi sono scarse, quasi e. Il loro unico desiderio è riuscire a rimanere uniti, ma quando il padre, Karl, viene arrestato, Ruth non vede altra via d'uscita se non quella di fuggire, sola, in Inghilterra. Lì, forse, potrà mettere a frutto la sua abilità di sarta, e, lo spera, potrà salvare la sua famiglia. Ma che ne sarà di Kurt, il suo unico grande amore, i cui genitori si rifiutano di lasciare la cittadina di Krefeld? Che ne sarà dei loro progetti? E riusciranno i Meyer a sopravvivere e ritrovarsi dopo la guerra? Una toccante saga famigliare ispirata a una storia vera, per ricordare sempre ciò che non deve mai essere dimenticato.

Il cuore segreto delle cose
0 0 0
Materiale linguistico moderno

St John, Madeleine <1941-2006>

Il cuore segreto delle cose / Madeleine St John ; prefazione di Ritanna Armeni ; traduzione di Mariagiulia Castagnone

Garzanti, 2021

Abstract: Le case basse e colorate di Notting Hill le sfilano accanto. Nicola è uscita per comprare le sigarette – solo pochi minuti – ma quando rientra in casa tutto è cambiato. Jonathan, il compagno di tanti anni, sembra lo stesso uomo che l’ha salutata poco prima, se non fosse per il suo sguardo e quelle parole: dovremmo separarci. Quando Nicola capisce che non si tratta di uno scherzo, ma dell’amara realtà, lascia l’appartamento e si trasferisce da un’amica. Ognuno, accanto a lei, ha una diversa versione dell’accaduto: per genitori e conoscenti, naturalmente, il problema è che non sono sposati e non hanno avuto figli. Le motivazioni della rottura sembrano chiare a tutti tranne che a Nicola. Lei non ha avvertito alcun segnale. Capisce allora che, a volte, è come se le donne indossassero degli occhiali speciali che mostrano loro la vita come vorrebbero che fosse. Ma non come è realmente. Non mostrano il cuore segreto delle cose. Nascondono la loro essenza, in cui risiedono la magia dell’amore e le ragioni della sua fine. Quello che Nicola deve capire è se quella fine è un nuovo inizio e, per farlo, non le serve alcun consiglio: deve sentirlo dentro di sé. Perché ora che ha tolto quegli occhiali tutto intorno le appare pieno di mille colori.

Il tempo del diavolo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cooper, Glenn <1953->

Il tempo del diavolo : romanzo / Glenn Cooper ; traduzione di Giorgia Di Tolle

Nord, 2021

Abstract: Dalla finestra della sua nuova casa per le vacanze, Jesper Andreason guarda il mare nero lambire la costa della Calabria. La moglie e le due figlie dormono, e lui pensa a quanto gli mancheranno domani, quando dovrà rientrare negli Stati Uniti per un impegno di lavoro. Ma Jesper non arriverà mai in aeroporto. La mattina dopo, i domestici trovano la villa deserta. Non ci sono segni di effrazione e non è stato rubato niente. Nemmeno le ingenti risorse messe a disposizione dal nonno, il miliardario Mikkel Andreason, riescono ad aiutare le autorità a fare luce sul mistero. L'intera famiglia è svanita nel nulla. Quattro anni dopo, all'improvviso, le sorelle Andreason ricompaiono in quella stessa villa. Gli ingressi non sono stati forzati, le finestre sono chiuse dall'interno e le bambine non hanno nessun ricordo di cosa sia successo. Ma non è solo questo a sconvolgere Mikkel, bensì un altro fatto, ancora più inquietante: le nipotine non sono cresciute di un giorno. Per loro, il tempo non è passato. Nel giro di poche ore, la notizia fa il giro del mondo e si scatenano le teorie più audaci. Qualcuno sostiene si tratti di un miracolo, altri che sia una maledizione, soprattutto dopo la scoperta che entrambe le bambine sono affette dalla stessa forma di leucemia. Nessuno può immaginare che la verità, forgiata nel fuoco e nel sangue, si nasconda là dove la nostra speranza più ardita incontra la nostra paura più profonda...

Ragazze smarrite
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vichi, Marco <1957->

Ragazze smarrite : un'avventura del commissario Bordelli / Marco Vichi

Milano : Guanda, 2021

Abstract: Firenze, marzo 1970. Al commissario Bordelli manca poco più di una settimana alla pensione, e ancora non riesce a immaginare come si sentirà. Si augura che in questi giorni non avvengano altri omicidi: non vuole rischiare di lasciarsi alle spalle un mistero non risolto, ma il destino gli ha riservato una spiacevole sorpresa, e si trova ad affrontare il suo caso forse più difficile. Lungo il greto di un fiumiciattolo del Chianti, in località Passo dei Pecorai, proprio a pochi chilometri da casa sua, viene scoperto il cadavere di una ragazza. Nessuna denuncia di scomparsa, nessun documento d'identità, nessun testimone, nulla di nulla. Si avvicina il due di aprile, il suo sessantesimo compleanno, dunque il suo ultimo giorno di lavoro, e il commissario comincia a temere che quel delitto, dietro il quale sembra nascondersi qualcosa di disgustoso, resti impunito. Il tempo passa, e non emerge niente che aiuti l'indagine. Bordelli è sempre più amareggiato, non può sopportare che i colpevoli restino in libertà, e nonostante tutto giura a se stesso di trovarli...

L'ossessione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dorn, Wulf <1969->

L'ossessione : romanzo / Wulf Dorn ; traduzione di Alessandra Petrelli

Corbaccio, 2021

Abstract: Mark Behrendt è uno psichiatra con due vite, quella di prima e quella di adesso. Prima lavorava alla Waldklinik di Fahlenberg, prima aveva Tanja, il suo amore. Adesso vive e lavora a Francoforte. In mezzo un inspiegabile incidente d'auto in cui Tanja è morta, e la nebbia dell'alcolismo in cui è precipitato e da cui l'ha aiutato a salvarsi un'amica: Doreen. Ed è a cena da lei quando qualcuno bussa alla porta e Doreen va ad aprire: è l'ultima cosa che Mark ricorda. Si risveglia intontito, Doreen è scomparsa. Poco dopo riceve una telefonata. Se vuole rivedere la sua amica viva deve svolgere un compito: deve trovare qualcuno e deve scoprire da solo chi. Ha esattamente 2 giorni, 9 ore e 23 minuti per riuscirci, poi la donna verrà uccisa. Comincia così una corsa contro il tempo nel tentativo di capire chi c'è dietro questa follia, che cosa lo motiva, perché ce l'ha con Mark a tal punto, e chi è la persona misteriosa da trovare. Un tassello dopo l'altro, una rivelazione dopo l'altra, Mark cerca di risolvere questo enigma mortale, eseguendo al contempo gli ordini folli di uno sconosciuto, perseguitato da un dolore indicibile e disposto a fare qualunque cosa ... proprio come lui? A dieci anni dal successo internazionale della Psichiatra, Wulf Dorn torna sul "luogo del delitto" insieme a Mark Behrendt con un nuovo thriller avvolgente e inquietante che tiene con il fiato sospeso fino all'ultima riga.