Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

R: Trump! - Garry Trudeau

Sono in molti a sostenere, e mi trovano d'accordo, che Doonesbury è uno dei migliori media attraverso il quale conoscere l'America (nel senso di U.S.A) dagli anni '70 ad oggi. Estremamente raffinata e profonda, la striscia di Gary Trudeau ci racconta in diretta una società in continuo cambiamento, le sue glorie, le sue derive, le sue bizzarrie, grandezza e povertà. Si dice che i presidenti in carica, quando al mattino passano in rassegna i principali quotidiani, vadano per prima cosa alla striscia giornaliera di Doonesbury, è rischioso esserci... ma forse non esserci è peggio.

1: La nascita dell'umanità - Yuval Noah Harari, David Vandermeulen, Daniel Casanave

Il suo formato 28cm X 21.5cm non lo rende idoneo ad una lettura a letto, tuttavia spiega in maniera chiara, a tratti divertente, e senza sconti l'evoluzione umana e il suo impatto nell'ambiente in cui si è sviluppata e in cui si è espansa andando ad insediarsi.
l'escamotage giuridico alla fine non è proprio innovativo ma comunque nel lettore (a mio avviso) farà il suo giusto effetto.

la mia speranza è che tra i lettori di questo libro alcuni ne usciranno illuminati, senza però cedere in estremismi pro o contro determinati ideali che però non sono trattazione di questo libro.

PS: questo libro è un adattamento a fumetti (un graphic novel) del libro dello stesso autore "Sapiens. Da animali a dei"
purtroppo non avendo letto il libro da cui è tratto non sono in grado di dire quanto la trasposizione sia riuscita e fedele all'originale.
tuttavia essendo lo stesso autore confido che possa essere un alternativa più che valida al libro originale che con le sue 500 pagine potrebbe intimorire alcuni lettori.

L'Italia di Mussolini in 50 ritratti - Paolo Mieli, Francesco Cundari

Interessante, a parte la parte introduttiva che però aiuta perfettamente a capire il quadro storico di riferimento, il resto del libro è composto da monografie di una pagina (una per ogni soggetto) su 50 personaggi che hanno "avuto a che fare" col fascismo.
ideale per chi, per vari motivi, ha poco tempo o deve interrompere la lettura in breve tempo e senza rompere un eventuale "discorso" portato avanti dagli autori.

va però detto che, mentre alcune persone coprono delle pagine sorprendentemente interessanti ed umoristiche (come la monografia su Starace), altre sembrano messe li solo per arrivare al numero 50.
Per esempio la pagina su Pirandello, basandosi sulla monografia fatta dagli autori, da l'impressione che l'unica correlazione tra il fascismo e Pirandello fosse che lui era vivo in quel periodo.

PS: interessante notare che dei 50 personaggi citati la grande maggioranza è morta molto dopo l'instaurazione della repubblica e che alcuni di quelli morti prima, diversi sono morti per cause naturali.

Corto Maltese. Le etiopiche - Hugo Pratt

in questa edizione hanno voluto mettere una specie di paragrafo introduttivo con delle foto relativamente recenti (anche se misteriosamente in bianco e nero), tra l'altro neanche tutte riguardanti i luoghi di interesse de "le etiopiche"; anche il testo di questa introduzione lo trovo più scenografico che non con qualcosa da dire.

per il resto sono "le etiopiche" di Hugo Pratt, forse le migliori storie brevi su corto maltese da lui scritte.